REGIONE- Riforma delle Province al traguardo

La riforma delle Province supera gli scogli più insidiosi: approvati tutti gli articoli, oggi il voto finale. Termina cosi una giornata lunghissima all’Ars, in cui sono emersi posizionamenti che guardano alle possibili elezioni anticipate per la Regione: l’Ncd ha sostenuto in modo decisivo il centrosinistra ed è stata bocciata una norma che avrebbe dato uno slancio forte a Orlando e Bianco , considerati due dei probabili candidati a Palazzo d’Orleans. Infatti, la norma approvata prevede che il sindaco della città metropolitana verrà eletto dai primi cittadini e dai consiglieri dei comuni che compongono l’area metropolitana. E sono candidabili i primi cittadini di tutti i comuni aderenti a patto che il loro mandato scada non prima dei 18 mesi dalla data delle elezioni. Fatta la prima elezione, entro un anno lo Statuto della città metropolitana può essere modificato prevedendo l’elezione popolare dalla successiva tornata elettorale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.