Riberese evade dai domiliari, arrestato: saccense torna in libertà

Arresto convalidato per Sandro Andreatto, di 23 anni, di Ribera, che rimane ai domiciliari, ma senza braccialetto elettronico, come chiedeva la Procura della Repubblica. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha convalidato l’arresto per evasione ai domiciliari. Il giovane, che sta scontando una pena a un 1 anno e 4 mesi di reclusione, in abbreviato, perché era stato sorpreso con 13 dosi di eroina del peso complessivo di circa 3 grammi , è evaso ed era a bordo di un’auto che, sulla statale 115, nella contrada Piana Scunchipiani di Sciacca, non si era fermata all’alt della Polizia. Con lui, sull’auto anche un altro giovane di 27 anni, C.F, di Calamonaci, che è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per possesso di oggetti atti ad offendere.

E’ tornato in libertà, invece, un 24 enne di Sciacca, marco Di Giovanna fermato per detenzione di stupefacenti e che si trovava agli arresti domiciliari , dopo essere stato fermato, qualche settimana fa, dai Carabinieri, assieme ad R.P., 20 anni, incensurato di Sciacca, sottoposto all’obbligo di dimora in città. Durante il servizio, i militari, hanno sequestrato 300 grammi di hashish

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.