SICILIA – “Corecom”: una struttura efficiente e al servizio dei cittadini”

“In questi ultimi giorni, si parla molto di Enti Regionali e gestioni infelici delle società partecipate, delle anomalie e delle eccessive consulenze esterne che pesano gravemente sul bilancio della Regione. Come Presidente del Corecom Sicilia però – dichiara Ciro Di Vuolo – mi preme evidenziare quanto il Comitato Regionale per le Comunicazioni (che comunque non è una società partecipata)  si discosti fortunatamente dal negativo quadro generale che si va profilando, collocandosi invece tra gli Organismi regionali più produttivi.”

“Grazie al tenace e prolifico lavoro e all’impegno di tutti i dipendenti che compongono i nostri uffici, solo lo scorso anno, per l’attività di conciliazione nelle controversie tra utenti e operatori telefonici – prosegue Di Vuolo – abbiamo consentito che fossero restituiti ai cittadini siciliani che si sono rivolti a noi circa 400 mila euro, in termini di rimborsi.”

“Numerose, inoltre le iniziative che lo stesso Corecom ha patrocinato per garantire la tutela dei minori nell’ambito delle comunicazioni, oltre alle attività relative al diritto di rettifica, par condicio e vigilanza sui sondaggi.”

“Mi auguro, dunque – conclude il Presidente Di Vuolo –  che la più che condivisa indignazione delle Istituzioni e dei siciliani stessi verso gli sperperi e la mancata operosità di alcuni Enti, non faccia passare in secondo piano l’attività di quanti invece, come il Corecom, continuano a spendersi quotidianamente con tanta energia ed entusiasmo, sempre a sostegno e tutela del cittadino. Per questo motivo, con il massimo rispetto verso le Istituzioni e con la consapevolezza di quanto sia complicato il compito di risanamento che le stesse stanno potando avanti, mi permetto di suggerire loro di prestare maggiore attenzione anche e soprattutto a ciò che funziona e riceve il consenso costante dei cittadini, implementando e incentivando ancor di più le loro prestazioni. ”

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.