CAMPOBELLO DI LICATA – L’amministrazione comunale contraria all’attuale ubicazione della stazione di trasferenza nel territorio

Alcuni giorni fa è stato notificato al Comune di Campobello di Licata il Decreto dell’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità con la quale si autorizza un’azienda privata alla costruzione e gestione di una stazione di trasferenza di rifiuti non pericolosi da realizzarsi nel territorio del Comune di Campobello di Licata, in C.da La Marca, in variante allo strumento urbanistico ed in esecuzione di un’Ordinanza del TAR, nelle more della pronuncia di merito dello stesso TAR.

L’amministrazione comunale ribadisce, ancora una volta, la contrarietà  all’attuale ubicazione del costruendo impianto, prossimo al centro abitato, sia di Campobello che di Ravanusa. Pertanto, si intraprenderanno le opportune azioni politiche, presso la Presidenza della Regione Sicilia e presso l’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, e legali finalizzate allo spostamento dell’impianto in un’area più idonea come quella che era stata concessa dal Consorzio ASI di Agrigento nella zona industriale di Ravanusa.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.