LINOSA – Migranti annegati, indaga anche la procura di Agrigento

Anche la Procura di Agrigento, dopo quella di Ragusa, ha aperto un fascicolo sulla vicenda dei migranti che sabato scorso tra Linosa e Lampedusa sono stati soccorsi dalla nave «Monte Sperone» della Guardia di finanza e da motovedette italiane.

All’appello mancherebbero, secondo le testimonianze dei migranti poi sbarcati a Pozzallo, almeno quattro somali tra cui un bambino.

Ma ora la Procura di Agrigento intende approfondire le circostanze in cui i quattro sarebbero annegati.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.