RIBERA – “In cella ingiustamente”: imprenditore risarcito

Seimila euro di risarcimento per quattordici giorni trascorsi ingiustamente in carcere. Lo ha ottenuto l’imprenditore Marco Vinti, 42 anni, di Ribera, arrestato il 27 novembre del 2009 nell’operazione antimafia “Minoa”. Il risarcimento arriva per le due settimane trascorse in cella prima che il provvedimento del Tribunale del Riesame di Palermo  e il processo di merito lo hanno del tutto scagionato dalle accuse di concorso esterno in associazione mafiosa. Vinti, insieme ad altre sette persone, era stato arrestato nell’operazione “Minoa” condotta dalla Dia di Agrigento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.