SERIE D – Vittoria dell’Akragas sull’Igea Virtus dal profumo di salvezza

Nonostante le diverse assenze l’Akragas non si è scomposta e con una prestazione perfetta ha ottenuto un successo contro una delle formazioni più in forma del torneo, l’igea Virtus nominata ammazzagrandi per 3 a 0. Una vittoria che profuma da salvezza che era l’obiettivo prefissato dalla società ad inizio stagione. E come neo promossa è certamente un ottimo risultato. Alla mezz’ora sblocca la partita Litteri su rigore. Il raddoppio arriva nella ripresa al ’77 ancora su calcio di rigore, questa volta trasformato da Grillo che si affida ad un magistrale cucchiaio. All’87 c’è gloria anche per Gonzalez.

Ha vinto anche il Canicattì con un netto 3 a 0 sul Locri. Per i biancorossi una vittoria che come nel caso dei cugini dell’Akragas vale la salvezza per il secondo anno consecutivo. Peccato che entrambe le formazioni agrigentine devono fare i conti con la tegola dello stadio. Di più il Canicattì che si trova completamente senza una struttura che la costringe ad un continuo pellegrinaggio. Diverso il discorso dell’Akragas il cui futuro sembra appeso alle sorti di un bando indetto dal Comune ma che ad oggi non soddisfa la società biancoazzurra . Il Licata ha osservato un turno di riposo. Nella parte alta della classifica non ne approfitta il Siracusa che avrebbe potuto rosicchiare qualche punto alla capolista Trapani. Invece gli aretusei sono stati costretti al pari dal Sant’Agata. Quindi, i granata mantengono gli 11 punti di vantaggio in classifica.

AKRAGAS-IGEA 3-0: 31′ rig. Litteri, 77′ rig. Grillo, 87′ Gonzalez
CANICATTÌ-Locri 3-0: 15′ Bonilla, 73′ Tedesco, 85′ Catania
RAGUSA-San Luca 3-2: 69′ rig., 84′ Reinero, 91′ Tuccio-16′, 66′ Ficara
SANT’AGATA-SIRACUSA 1-1: 69′ Saverino-37′ Sarao. 
Castrovillari-ACIREALE 0-1: 45’+1 Zuppel 
Gioiese-Portici 2-3: 44′ Vasil, 45’+2 Oliveira-29′ Teyou, 31′ Mauri, 63′ Schiavi
Vibonese-Reggio Calabria 1-0: 33′ Favetta 

Giocata sabato
Real Casalnuovo-SANCATALDESE 2-1: 37′ Buchicchio, 91′ Ruggiero-83′ Durmush

Riposano: Licata e Trapani

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *