Archive | aprile 1st, 2017

LICATA – Denunciato spacciatore gambiano

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Licata, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti o psicotrope, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Agrigento T. B. classe 1990, cittadino gambiano richiedente asilo politico, di fatto domiciliato a Licata, poiché resosi responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti o psicotrope.
Nella circostanza i Militari della Stazione, nel corso di controllo del territorio, hanno bloccato e sottoposto a perquisizione il 27enne cittadino del Gambia nell’atto di cedere a 57enne disoccupato licatese, un involucro contenente grammi 2 di sostanza stupefacente del tipo “hashish” in cambio di una somma di euro 10, il tutto posto sotto sequestro dai Carabinieri.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

PIAZZA ARMERINA – Manovale ucciso per un debito di 100 euro, arrestati padre e figlio dopo la condanna [VIDEO]

Hanno ucciso per un debito di cento euro. Ora dopo la sentenza definitiva, emessa dalla Procura presso la Corte d’assise d’appello di Caltanissetta con una condanna a 14 anni di carcere, la polizia di Piazza Armerina ha arrestato Guglielmo Puglisi Cannarozzo, 56 anni, e il figlio Vincenzo, 27 anni, entrambi di Piazza Armerina, condannati per aver assassinato, con due colpi di coltello al petto, un manovale della cittadina, il 29enne Calogero Abati.

L’omicidio, nel settembre 2013, dopo una violenta lite avvenuta nel bar di proprietà di Vincenzo Puglisi Cannarozzo. Abati che aveva effettuato dei lavori in un negozio di proprietà di Gugliemo Cannarozzo Puglisi chiedeva di avere le 100 euro che gli spettavano. I due erano già stati riconosciuti colpevoli nella sentenza di primo grado, pena poi inasprita in appello, e confermata successivamente in Cassazione, che ha respinto il ricorso presentato dai Cannarozzo Puglisi.

Postato in Cronaca, ENNA, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Il Meetup del M5S chiede le dimissioni dal consiglio di Rita Monella

La Consigliera Comunale Rita Monella, lascia il Movimento 5 Stelle per dichiararsi “Indipendente”.
Sul punto, intervengono gli attivisti del MeetUp di Agrigento con una nota che riportiamo di seguito:

“La fuoriuscita della consigliera Rita monella dal Movimento 5 Stelle ci offre l’opportunità di una riflessione importante. Appartenere al Movimento è qualcosa che coinvolge profondamente. Paradossalmente, si può essere del Movimento 5 Stelle anche senza essere iscritti al blog o far parte di un meetup. L’importante è che dentro se stessi si condividano pienamente gli ideali di correttezza e di onestà che il movimento incarna. Chi si avvicina al M5S per opportunismo, prima o poi è costretto a smascherarsi da solo.
La decisione del consigliere comunale Rita Monella tradisce il codice di onore che il movimento cinque stelle si è dato ad Agrigento prevedendo le dimissioni di consiglieri comunali che decidano di tradire l’elettorato transitando in un’altra posizione o partito.
Pretendiamo dal consigliere che è entrato nell’aula Sollano con i voti dati alla lista del movimento, che si dimetta perché riteniamo che i nostri elettori non si sentano rappresentati se non da chi mantiene fede ai patti con loro. Sebbene non vi sia infatti vincolo di mandato, per noi del movimento cinque stelle c’è un vincolo ben più importante: quello con la propria coscienza che si è impegnata candidandosi in una lista del movimento cinque stelle a onorare il patto con gli elettori.
Ad ogni modo, l’attività del M5S di Agrigento procederà, se possibile, in modo ancora più vitale ed efficace.
Gli attivisti tutti sosterranno la straordinaria attività della consigliera Marcella Carlisi, lei sì capace di incarnare lo spirito del Movimento 5 Stelle”.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Politica0 Comments

AGRIGENTO – Omicidio Guazzelli, le iniziative a 25 anni dalla morte

Martedì, 4 aprile 2017 ricorre il 25° anniversario dell’uccisione del Maresciallo Maggiore “Aiutante” dei Carabinieri Giuliano Guazzelli, Medaglia d’Oro al Valor Civile alla memoria, assassinato dalla mafia il 4 aprile 1992.

Nella circostanza, alle ore 10.00, sarà celebrata una Santa Messa presso la Concattedrale Santa Croce di Villaseta, alla quale parteciperanno i familiari del decorato, autorità locali, provinciali e regionali appartenenti alle Istituzioni civili, religiose e militari.

Al termine della funzione religiosa, la cerimonia proseguirà sul luogo dell’agguato, ove si procederà alla scopertura di una nuova targa commemorativa e, contestualmente, all’intitolazione di un limitrofo cavalcavia, della Strada Statale 115, in memoria della vittima del dovere, nonché allo scoprimento della nuova toponomastica di Via Guazzelli nella frazione di Fontanelle.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza0 Comments

PROMOZIONE – Un punto e sarà Eccellenza per il Canicattì, gare non facili per Raffadali e Libertas

In Eccellenza, nel girone A, domani serve un punto al Canicattì di Giovanni Falsone in casa della Gattopardo per tagliare il traguardo dell’Eccellenza dopo ben 23 anni. Si prepara festa grande per un ritorno in pompa magna di una squadra  storica nel massimo campionato dilettantistico.   Raffadali e Libertas Racalmuto continuano la lotta play off mentre in basso è bagarre. Il Raffadali, cerca riscatto dopo la sconfitta sul campo della capolista, ma dovrà vedersela contro un Casteltermini che, aldilà della classifica che lo vede all’ultima posizione, non può più permettersi passi falsi se vuole evitare la retrocessione diretta. Per Ciancimino e Compagni la voglia di ritornare a vincere e sperare in un eventuale passo falso della Libertas per aumentare il bottino di punti sulla Libertas. Al momento, il distacco è di 5 punti, e quindi i play-off, si disputeranno a meno di scossoni drastici negli ultimi 270 minuti di campionato.  Trasferta insidiosa per la Libertas Racalmuto allo stadio Carlotta Bordonaro di Canicattì contro un Serradifalco non del tutto tranquillo. La formazione di Angelo Consagra, invece, reduce da sette risultati utili consecutivi, non è ancora certa matematicamente dei play-off. Inizio partita alle ore 16 arbitrerà Davide Matina di Palermo.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Sport0 Comments

VERSO LE REGIONALI – Primarie centrosinistra Cimino frena:”Decida Roma”

Il nodo delle primarie investe anche il centrosinistra siciliano. Ad alzare  la leva del freno è l’On. Michele Cimino, portavoce di Sicilia Futura:”No alle primarie , piuttosto si apra un tavolo nazionale sin da adesso”. “Spero che si possa lavorare per la costituzione di un’alleanza sul modello di quella che ha sostenuto il governo Renzi, che aprirsi alle forze moderate. L’esperienza che stiamo facendo a Palermo, con Orlando può rappresentare un esempio vincente: non tutto il vecchio è da buttare, non tutto il nuovo è da prendere”.

Ma Cimino va oltre le elezioni regionali:”Investimenti ed appalti vengano affidati all’Anac”: Mi auguro nell’immediato, anche perché molti lavori riguardano il rischio idrogeologico, ricordo il caso della Cattedrale di Agrigento, non solo perché è la mia città, ma perché emblematico.  

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Politica0 Comments

GELA – Quattro chili di marijuana in casa, in manette 37enne

Arrestato dalla Polizia di Gela il 37enne Alessandro Cassisi trovato in possesso, durante una perquisizione in casa, di quasi 4 chili di marijuana e un bilancino di precisione.  Cassisi, dopo le formalità di rito, è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale di c.da Balate a disposizione dell’A.G. Sono in corso indagini per individuare la piazza di spaccio alla quale era destinato l’ingente quantitativo di stupefacente sequestrato.

marijuana

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca0 Comments

La Cisl e le “differenze della differenziata” tra Realmonte e Porto Empedocle

La Cisl agrigentina, tramite il segretario provinciale, Maurizio Saia, rileva che il Comune di Realmonte nel piano tariffario dei rifiuti ha annunciato una riduzione del 24% della tassa a carico dei cittadini. E il Comune di Porto Empedocle, invece, un aumento del 12 per cento. In entrambi i Comuni si pratica la raccolta differenziata, nell’ambito dello stesso Aro, l’ambito di raccolta ottimale, appositamente costituito. E i due Comuni hanno indetto la stessa gara e usufruiscono dello stesso servizio. Dunque, la Cisl afferma: “Il nuovo servizio che doveva garantire una riduzione dei costi e rendere più leggere le tasse sulle famiglie si è trasformato invece, nell’ennesimo salasso per le famiglie empedocline. L’amministrazione comunale di Porto Empedocle dovrà spiegare ai cittadini cosa non ha funzionato, se le previsioni di riduzione della spesa erano inesatte e approssimative o, piuttosto, le cause sono da addebitare ad una poco efficace azione amministrativa. Porto Empedocle attende le giustificazioni.”

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

SENTENZA D’APPELLO – Lombardo, 2 anni per voto di scambio. Assoluzione per concorso esterno alla mafia

Assolto dall’accusa di concorso esterno alla mafia. Condannato a due anni di reclusione, pena sospesa, per voto di scambio aggravato da metodo mafioso: non con i caratteri dell’intimidazione, della violenza o dell’omertà, ma comunque per favorire o facilitare Cosa nostra. Proprio il riconoscimento dell’aggravante del metodo mafioso ha mantenuto in vigore il reato che, commesso nel 2008, altrimenti sarebbe stato prescritto.

E’ la sentenza della Terza Corte d’appello di Catania nel processo all’ex presidente della Regione Siciliana e ex leader del Mpa, Raffaele Lombardo. Il 19 febbraio 2014 era stato condannato a sei anni e otto mesi col rito abbreviato dal Gup Marina Rizza. L’accusa aveva chiesto la condanna a sette anni e otto mesi di reclusione, un anno in più della sentenza di primo grado, contestando anche il reato elettorale. 

Secondo l’accusa per 10 anni Lombardo avrebbe avuto contatti con esponenti mafiosi.

Postato in CATANIA, Cronaca, In evidenza0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98