“Sesso o diffondo video hard”, condannato commerciante di Canicattì

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato la sentenza emessa dal Tribunale di Agrigento e ha condannato a 10 mesi reclusione un commerciante di Canicattì, A M, sono le iniziali del nome, 67 anni, giudicato in abbreviato e imputato di tentata violenza sessuale.  La vicenda risale al gennaio del 2014. L’imputato avrebbe scoperto la propria commessa che si era appartata in atteggiamenti intimi con l’addetto alla vigilanza . E cosi,  avrebbe ricattato la sua commessa, in un negozio del centro commerciale “Le Vigne” di Castrofilippo, di intrattenere un rapporto anche con lui , altrimenti , avrebbe diffuso un video molto scomodo in cui la ragazza veniva immortalata in atteggiamenti intimi con un altro impiegato.  La donna, ha deciso di non prestarsi alle richieste , e anzi, presentò una querela ai Carabinieri che avviarono un’indagine

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.